Corsi Cad & Design di Alberto Broggian

 

Newsletter Corsi Cad 

Corsi Cad & Design by Alberto Broggian

logo
---
banner
---
 

 

Corso autocad 3D 2014 in partenza

 

autocad 3d 2014

Nuovo corso di Autocad 3d 2014 in partenza Sabato 22 Marzo con orario 9.00-13.00 non perdete l'occasione di rimanere entusiasti delle novità apportate da Autodesk con il suo software di punta.

L'integrazione in Autocad 2014 del motore di rendering di 3DS Max Mental Ray ha apportato modifiche sostanziali nel rendering e nella libertà di modellazione tridimensionale.

Vi ricordo i nostri corsi sono Certificati Autodesk Europe e vengono rilasciati certificati nominativi dall'Azienda Autodesk , inoltre parteciperete alle lezioni tenute dal sottoscritto, attualmente fra i primi cinque docenti d'Italia Certificati ACI Autodesk Certified Instrutor massimo titolo riconosciuto attualmente a un docente a livello internazionale, garantendovi così il top della formazione Autodesk.

 

Leggi Tutto 

ACI - Autodesk Docente certificato italia

 

docente certificato autodesk

1° ACI Workshop a Milano. Dal 3 al 5 Febbraio si è tenuto il primo Workshop ACI (Autodesk Certified Instructor)

in Italia. Luigi Santapaga, in qualità di unico ACE (Autodesk Certified Evaluator) italiano, ha condotto questo intenso workshop di 3 giorni per valutare 6 candidati ACI: Filippo Rotatori Radiosity, Emiliano Segatto, Alex Giordano, Gianluca Porrello, Matteo Stagnaro e Alberto Broggian. Diventare ACI significa acquisire un'importante qualifica a livello internazionale, come istruttori certificati sui prodotti Autodesk. (G.Porrello-Eureka)

Ringrazio tutti i partecipanti e il grande risultato che abbiamo ottenuto!!!  

http://pic.autodesk.com/locate_ACI_Results.php



Leggi Tutto

 

AQUA, FIRE, TERO e AIRE by EKO 2014

 

chitarre eko 2014

Sono "Elettrizzato" alla notizia dell'uscita della nuova linea EKO 2014 perché questi gioiellini sono anche opera mia!!!

Potrei descrivervi come sono nate , dal momento in cui sono passate attraverso la collaborazione con Liuteria X Amore di Roberto  Fontanot, un buon bicchiere di vino, un po' di polvere e le nottate in liuteria per portare a termine queste fantastiche chitarre, vi ringrazio per la meravigliosa collaborazione ...

Alberto


Le elettriche realizzate in Italia sono la AQUA, FIRE, TERO e AIRE.

La serie elettrica è stata battezzata Elementi, suddivisa in quattro modelli che richiamano, appunto, i quattro elementi.
La Tero (terra in lingua esperanto), è un interessante ibrido tra Telecaster e Les Paul. Il ponte è quello di una Telecaster, mentre la parte superiore è ispirata al modello Gibson, dal pickup humbucker (con copertura in ebano) passando per la bombatura e il cutaway per finire con il manico incollato.
I legni sono tutti selezionati e di prima scelta, come gli aceri europei adoperati per i top.
Le caratteristiche tecniche complete delle nuove Eko made in Italy sono nel catalogo online a questo link.

Il secondo elemento è quello del fuoco, con il modello Fire, una super-Strat di concezione moderna. La chitarra è il terreno ideale per le nuove meccaniche in fibra di carbonio, leggere ed efficienti, capaci di bilanciare perfettamente qualunque strumento.

Segue l'Aire, modello ispirato all'elemento dell'aria. Si tratta nuovamente di una chitarra di estrazione californiana, con una particolare costruzione che permette di contare fino a 24 tasti senza sentirne il peso. Il cutaway è più profondo, per un approccio comodo fino alle sezioni più alte del manico e la giunzione col body avviene attraverso sei boccole applicate in corso d'opera, per far risultare il playing più scorrevole e comodo possibile anche a cavallo del corpo.
Mentre le altre chitarre montano tutte pickup Seymour Duncan, la Aire segna l'ingresso dei primi pickup marchiati Eko, interamente progettati e costruiti da Roberto Fontanot.

Ultimo elemento, la Aqua si rifà alla Les Paul, attraverso le cui forme intende ricreare un suono liquido, corposo ed elegante almeno quanto l'estetica dello strumento. Il top, tocco di classe del modello, racchiude una firma tutta italiana: la bombatura è eseguita con la stessa tecnica adottata per i violini, con sgusci verso i bordi.
Decisamente particolare è anche la verniciatura, che grazie all'anilina impregna direttamente il legno e non rischia di essere cancellata dal tempo e dall'usura.

articolo di redazione - accordiano DOC #116 | 27 gennaio 2014 @ 19:30

 

eko 2014

 
--
--