Stampa

Come scegliere il giusto programma Cad?

Scritto da Alberto Broggian. Postato in Corsi Cad Articoli

quale cad

Quale CAD scegliere?, chi di voi non si è mai posto questo quesito?

E' la domanda del secolo, vediamo come possiamo fare la scelta giusta...

 

La classica domanda che mi viene rivolta è : Ma quale software è meglio : "Inventor" "Solidworks", e di ProE ? magari SolidEdge , quale si addice alle mie richieste?

Insomma mentre le Software-house di affannano a cercare le novità da promuovere nell'ultima versione ,già disponibile un anno prima ,

la gente comune nel momento di scegliere, ha le idee confuse !Questo è frequente quanto parliamo di pacchetti cad ,che partono da migliaia di euro.

Non c'è una vera e propria risposta universale al quesito ,molte aziende fanno scelte in base al "sentito dire"ai loro fornitori o alle richieste dei loro clienti, e chiaramente spesso mi trovo di fronte aziende che, avendo fatto la scelta sbagliata all'inizio, si trovano ora legati a un software che vorrebbero cambiare ,oppure non riescono a fare il passo dal 2d al 3d, e rimandano, rimandano mentre il mondo attorno a loro sta cambiando!

Allora voglio darvi qualche consiglio : se dovete acquistare un nuovo software, fatelo cercando il giusto compromesso tra Settore/Costo-Prestazioni/Diffusione.

In realtà è un po' generico parlarne così, perchè ogni azienda o ogni "creatore di idee" ha delle esigenze specifiche e ogni software ha sviluppatori con "teste" diverse, di conseguenza concetti del lavoro diversi, ma io mi sento di semplificare la cosa così.

Settore: chiaramente un software deve essere ideale e concepito per il Vostro settore (tralasciamo Autocad che è la base di partenza) , di conseguenza quando parliamo di Inventor,  Solidedge, Solidworks, Catia, Proe ecc parliamo a livello di macro gruppo del settore Meccanico , parlando di Archicad, Revit, Architecture ed Allplan si va nello specifico dell'architettura ,Cinema4d, 3D Studio Max,Maya sono software di modellazione generici poco adatti alla costruzione e gestione di un progetto architettonico ma molto potenti e con eccellenti motori di render (Vray, Maxwell render ecc) per realizzare rendering e animazioni e ne ho citati solo alcuni. Ricapitolando non azzardate scelte che non vi appartengono!

Costo-Prestazioni: i nostri nonni dicevano che "le cose buone si pagano" in parte è vero , un motivo ci sarà se un software costa più o meno di un'altro e anche se vi sono delle eccezioni  sono dell'idea che bisogna valutare le effettive esigenze aziendali con la potenzialità del software. Spesso peccando di vanità quando si acquista si tende a prendere il meglio, ma non sempre ha senso. Ad esempio: Rhinoceros riesce a colmare spesso le esigenze delle nostre piccole realtà ,un buon cad 3d , una messa in tavola che spesso basta , e un prezzo veramente low-cost, ma attenzione non sempre è la scelta migliore! se abbiamo bisogno di modificare spesso il progetto potrebbe essere un abbaglio!

Diffusione: come per tutte le cose maggiore è la sua diffusione ,maggiore saranno i vantaggi , dal punto di vista della reperibilità di librerie ,implementazioni add-on, personale qualificato, compatibilità di altri software.

Con questo voglio consigliarvi la lettura di : 9 criteri per scegliere un sistema CAD 3D di L . S T E P H E N W O L F E

A presto 

Alberto