Stampa

Stampante 3d , l'ettrodomestico ...

Scritto da Alberto Broggian. Postato in News

stampante 3d

Negli ultimi tempi  si è parlato moltissimo della stampa 3d

e così come per internet e l’high tech anche questa risulta un’arma politica dove gli USA stanno investendo moltissimo con il motto che ogni americano debba imparare a usare macchinari per la realizzazione di oggetti in modo autonomo.

Secondo alcuni economisti saremmo  infatti all’albore di una nuova rivoluzione industriale che cambierà il mondo. La rivoluzione ruoterebbe attorno alla capacità di ogni singolo utente di poter produrre attraverso strumenti , oramai sempre più alla portata di tutte le tasche , automatici oggetti 3d.

Le stampanti 3d sono oramai l’unica realtà, sempre più spesso anche nelle piccole realtà aziendali , collaudata da ben trent’anni ma che solo ora diventano , grazie al fatto che i prezzi siano calati notevolmente ,alla portata di tutti così come è avvenuto per il personal computer attorno agli anni novanta.

Infatti si è passati agli oltre 15 mila euro che venivano richiesti nel 2010 per una stampante 3d a cifre che oggi a pari modelli si aggirano sui 1500 euro o meno se optate per un modello “Ikea” fai da te.

La rivoluzione parte negli States, ma anche l’inghilterra propone stampati 3d a prezzi stracciati venduti in kit on line.

In un domani non troppo lontano assisteremo al fatto che chiunque porrà costruire da se gli oggetti di cui ha bisogno , senza doverli neppure più acquistare , magari scaricando un file direttamente dal progettista o da un negozio on line. Inoltre ho già sentito di alcune realtà locali che lavorano nell’ automotive che molti pezzi di ricambi di autovetture , oramai fuori produzione, sfruttano questa tecnica per ricostruire parti mancanti di auto d’epoca. Con questa tecnica non esisterà più il fuori produzione, e se a casa vostra si romperà un pezzo non sarete più costretti a correre e cercare un ricambio , basta stamparlo!

Certamente uno dei limiti sono le dimensioni , pensavate di autocostruirvi un’auto? e chiaramente anche il budget e la precisione influenzano il risultato, ma questo è solo una questione di tempi e costi.

Ma alla fine qual è il punto di partenza delle diverse stampanti 3d ?Un modello virtuale in tre dimensioni elaborato grazie a un cad.

E allora non ci resta che collegare il computer alla stampante e fare un print 3d.

<< President Barak Obama's momentous State of the Union Address on the 3D
printing revolution is 3D printed for the 3D PrintShow >>

 

Iscriviti al prossimo corso di 123D con stampante 3D a Vicenza

Modulo Veloce Iscrizione ai Corsi

Nome(*)
Input non valido

Cognome(*)
Input non valido

 
Email(*)
Input non valido

Telefono(*)
Input non valido

Provincia(*)
Input non valido

 
Codice Antispam
Input non valido

Corso(*)
Input non valido